I limiti dello sviluppo

 “Nella ricorrenza dei 100 anni della nascita di Pasolini e 50 anni dalla pubblicazione de “I limiti dello sviluppo” del Club di Roma, una riflessione antropologica sui concetti di “sviluppo” e “progresso”” . 

Nella definizione di alcune attività legate alla biblioteca si propongono una serie di incontri volti alla discussione dei temi ecologici affrontando la lettura del libro I LIMITI DELLO SVILUPPO intrecciandole a riflessioni antropologiche di Pier Paolo Pasolini sui concetti di Sviluppo e Progresso.

Il testo I limiti dello Sviluppo del Maggio 1972, scritto con il contributo degli studiosi del MIT MASSACHUUSETTS INSTITUT OF TECHNOLOGY, Per conto del Club di Roma, affronta il Dilemma dell’umanità sull’aumento della popolazione, sulla produzione degli alimenti, sulla industrializzazione, sull’esaurimento delle risorse naturali, sull’inquinamento cercando di fornire un modello sistemico per capire le traiettorie della “crescita” nei 100 anni successivi al 1972. (in questo video vi sono alcune riflessione di uno degli autori del rapporto 50 anni dopo).

Contestualmente Pasolini afferma che l’aumento della produzione e della ricchezza ai tempi dell’industrializzazione abbiano generato sviluppo e non progresso. Quest’ultimo in quanto piena crescita culturale e spirituale contiene in sé valori più ampi del semplice aumento di ricchezza e di benessere. “Lo sviluppo è un obiettivo degli industriali raggiungibile attraverso un aumento della produzione determinato anche dall’applicazione della tecnologia. Il progresso invece è emancipazione ed è un obiettivo che vogliono raggiungere gli operai, i contadini, chi lavora e chi è dunque sfruttato. Questi ultimi inconsapevolmente ed irrazionalmente hanno condiviso negli anni della industrializzazione uno sviluppo senza progresso, così come voluto dagli industriali, poiché esso ha rappresentato per loro la promozione sociale e l’abiura di quei valori culturali legati al “modello di poveri» (Pasolini, 1999).

Su questi due piani Paolo Iafrate il 5 dicembre e Marina Kovari il 10 presso la biblioteca di Oltre l’Occidente alle 17.30 introdurranno il testo del Club di Roma. Davide Fischanger e Daniele Riggi affronteranno letture pasoliniane sul tema.  

 

Bibliografia con testi presenti presso la biblioteca di Oltre l’Occidente

Educazione allo sviluppo: strumenti, Aa.vv.,

Elogio della bicicletta, Illich, Ivan 2008

Finis terrae – il manifesto del mese – n.4/1992, 1992

Geografia del sottosviluppo, Lacoste, Yves

I giorni del futuro, Aguirre, Mariano

I limiti dello sviluppo verso un equilibrio globale, Forrester, Jay W. – Meadows, Dennis – Randers,

I modi del progresso : teorie e episodi della razionalità scientifica, Aa.vv., 1985

I profeti sconfessati Lo sviluppo e la deculturalizzazione, Latouche, Serge

Ideologie e scienza economia, Robinson, Joan 1962

Anthropocene : Capitalismo fossile e crisi del sistema Terra, Angus, Ian 2020

Bioeconomia : Verso un’altra economia ecologicamente e socialmente sostenibile, Georgescu-Roegen, Nicholas

Cambiare il sistema. La storia e il pensiero del padre del consumo critico, fondatoe del «Centro nuovo modello di sviluppo», Gesualdi, Francesco 2014

Capitalismo storico e civiltà capitalistica,

Il mito del benessere 1981-1990, Fugenzi, Manuela 1999

La megamacchina : ragione tecnoscientifica, ragione economica e mito del progresso : saggi in memoria di Jacques Ellul, Latouche, Serge 1995

Le illusioni del progresso, Sorel, Georges

Le tre agricolture : contadina, industriale, ecologica, Aa.vv.,

Capitalismo storico e civiltà capitalistica, Wallerstein, Immanuel 2000

Che cos’è lo sviluppo capitalistico, Benot, Yves 1973

Come sopravvivere allo sviluppo : dalla decolonizzazione dell’immaginario economico alla costruzione di una società alternativa, Latouche, Serge

Dopo lo sviluppo sostenibile. L’ambiente come obiettivo, la crescita come vincolo, Galloni, Nino

Ecologia ed economia : tre tesi per il futuro,  Nebbia, Giorgio 2017

Pensare la decrescita : sostenibilità ed equità,  Cacciari, Paolo

Popolazione Ambiente Sviluppo, Aa.vv.,

Problemi dello sviluppo economico, Sylos Labini, Paolo 1970

Processo alla crescita, Ravaioli Carla, Trentin Bruno 2000

Sociologia dello sviluppo e paesi sottosviluppati, Mutti, Antonio

Sottosviluppo e terzo mondo, Aa.vv., 1976

Sottosviluppo: una strategia di riforme, Sylos Labini, Paolo 2000

Rapporto su lo sviluppo umano 1. Come si definisce, come si misura, Aa.vv.,

Rapporto su lo sviluppo umano 10 La globalizzazione, Aa.vv.,

Rapporto su lo sviluppo umano 7. Il ruolo della decrescita economica, Aa.vv.,

Anthropocene : Capitalismo fossile e crisi del sistema Terra, Angus, Ian 2020

Dizionario dello sviluppo, Aa.vv., 1998

Documenti: Ambiente e sviluppo – Globalizza Azione dei Popoli – n.1/1997, 1997

L’era dello sviluppo: un necrologio Wolfgang Sachs – gli asini, 2020

Sviluppo e sottosviluppo 1945-1975, Poggio, Pier Paolo – Simoni, Carlo 2002

Storia e cambiamento sociale : il concetto di sviluppo nella tradizione occidentale, Nisbet, Robert A.

Nello specchio del passato. Le radici storiche dei moderni concetti di pace, economia, sviluppo, linguaggio, salute, educazione, Illich, Ivan

Miseria dello sviluppo, Bevilacqua, Piero

La teoria dello sviluppo capitalistico, Sweezy, Paul Marlor 1976

Dossier: Intorno al mito dello sviluppo – Globalizza Azione dei Popoli – n.2/1997, 1997

Selva Varengo. La rivoluzione ecologica

Il pensiero libertario di Murray  Seconda edizione rivista e ampliata

Giorgio Kallis, Susan Paulson, Giacomo D’Alisa, Federico Demaria, Che cosa è la decrescita oggi,

Meadows, Randers, I nuovi limiti dello sviluppo. la salute del pianeta nel terzo millennio

Scandurra, La svolta ecologica

Balboni Mauro  Il pianeta dei frigoriferi

Marino Ruzzenenti, Giorgio Nebbia. Precursore della decrescita

Serge Latouche, L’abbondanza frugale come arte di vivere. Felicità, gastronomia e decrescita

Cornelius Castoriadis, Contro l’economia

Robert Kurz, Il capitale mondo. Globalizzazione e limiti interni del moderno sistema produttore di merce

Viale Guido, Risanare la terra per guarire insieme